Ciclicamente Unico.

Dal 1946 l'agonismo pedala a Roma

23 - 24 - 25 aprile 2023

La ASD Terenzi Team Bike, organizza la 76esima edizione del Gran Premio della Liberazione, corsa ciclistica su strada inserita nel calendario della U.C.I. - Unione Ciclistica Internazionale e dalla F.C.I. – Federazione Ciclistica Italiana. Il Gran Premio della Liberazione è tra gli eventi sportivi più longevi della Capitale, la prima edizione si corse nel 1946.
Il 25 aprile il Mondiale di Primavera torna sulle strade dello storico circuito delle Terme di Caracalla.

ESORDIENTI  |  ALLIEVI  |  JUNIORES  |  U.23M  |  WOMEN 1.2
  • Gran Premio della Liberazione 2021
La gara

Il Circuito di Caracalla

Il percorso del GP Liberazione si snoda per 6km nel centro di Roma.
Partenza e arrivo su Viale delle Terme di Caracalla, 12 curve. La Piramide Cestia a metà del circuito, il Circo Massimo a fare da sfondo a un tracciato unico al mondo.

PEDALATA ECOLOGICA

Bike 4 Fun

Bike4Fun è la pedalata ecologica aperta a tutti, grandi e bambini, che inaugurerà il Gran Premio Liberazione 2023. Una giornata di sport e di festa da vivere con la famiglia, gli amici o perché no, con i colleghi di lavoro.
Bike4Fun non è una gara, non c'è classifica e non c'è competizione, è una passeggiata in bicicletta per scoprire uno dei luoghi magici della capitale, dove verde e cultura si incontrano: il Parco dell'Appia Antica.


Al Liberazione doppietta Valcar, trionfo della Persico

A dispetto della sua breve tradizione (la gara femminile era solamente al suo quarto anno, riesumata dopo l’ultima edizione del 2018) la sfida rosa del Gran Premio Liberazione si conferma come un evento che premia sempre atlete di grande valore. Dopo le due vittorie della Bastianelli e il successo della Paternoster, è Silvia Persico, bronzo mondiale nel ciclocross e atleta in grande ascesa su strada, a iscrivere il suo nome nell’albo d’oro della classica romana, penultimo appuntamento di una tre giorni che ha portato a Roma il meglio del ciclismo italiano e non solo, oltre a una marea di appassionati.

La vittoria della Persico, uscita in gran forma dalle Classiche del Nord dove ha ripetutamente centrato la Top 10, è stata frutto del grande lavoro della sua squadra, la Valcar Travel & Service che non ha mai tremato nel corso dei 16 giri, lasciando prima sfogare all’inizio la giovane Alessia Virgilia (Top Girls Fassa Bortolo) in fuga per 3 tornate e poi costruendo l’azione decisiva, con 8 ragazze in fuga tra cui Persico, Consonni (appena rientrata dalla Coppa del Mondo su pista a Glasgow dov’è stata bronzo giovedì nell’inseguimento a squadre) e Gasparrini, sacrificatasi per le compagne fino a un paio di giri dal traguardo, mentre nel frattempo era coronato da successo l’inseguimento solitario della giovane figlia d’arte Cristina Tonetti (Top Girls Fassa Bortolo).

Nel giro conclusivo la lituana Rasa Leleivyte (romita Basso Bikes Vaiano), bronzo europeo in carica, provava l’azione di forza ma la Persico era pronta a rispondere. Volata finale con Chiara Consonni che lanciava perfettamente la compagna di squadra che andava a vincere davanti alla stessa Consonni e all’altra azzurra Maria Giulia Confalonieri (Ceratizit Wnt) per un podio che conferma il grande momento del ciclismo femminile azzurro.

«E’ stata una corsa dura, 16 giri si fanno sentire – ha commentato l’azzurra – nel gruppetto non c’era grande collaborazione, sapevo di dover prendere per prima l’ultima curva e quando ci sono riuscita sapevo di poter vincere, ma devo dire grazie a Chiara (la Consonni, ndr) perché senza di lei non so se ci sarei riuscita».

 


Liberazione juniores, arrivo in solitaria per Bozzola.

Tre gare nella 2a giornata del G.P. Liberazione. Fra gli juniores Bozzola (Aspiratori Otelli) vince con una azione solitaria. Vittorie in volata per Cazzarò (Torrile) negli allievi e per Battistelli (VeloClub Racing Assisi Bastia) negli esordienti.

Continua...
Al Liberazione Gomez e Svrcek sfidano gli italiani

Una gara avvincente si preannuncia quella degli Under 23 M di lunedì 25 aprile. 31 team con massimo 6 ciclisti ciascuno così da rendere più difficile pronosticare un vincitore. I più accreditati al via sono il colombiano e lo slovacco.

Continua...