Gran Premio Liberazione numero 77: upgrade donne, aggiunta amatori, Bike 4 Fun "in circuito"

“Sosteniamo il Gran Premio della Liberazione sia per la sua grande tradizione sportiva, sia perché è una delle gare più ambite dai giovani talenti del ciclismo internazionale. Non è un caso se negli anni hanno vinto la competizione o partecipato campioni come Bugno, Fondriest, Cipollini e molti altri. Vogliamo rendere Roma punto riferimento per il ciclismo italiano. Il Liberazione e l'arrivo a Roma del Giro d'Italia sono appuntamenti che garantiscono alla nostra città una nuova centralità, generando numeri ragguardevoli dal punto di vista delle presenze e avvicinando le persone a un'attività sportiva virtuosa che in Italia ha una grande tradizione”.

Con queste parole Alessandro Onorato, assessore ai Grandi eventi, Sport, Turismo e Moda di Roma, ha introdotto nei mesi scorsi il rinnovato supporto della Capitale al GP Liberazione, che dal 1946 costituisce il Mondiale di Primavera dei dilettanti e dei giovani e dal 2021, anno in cui è passato sotto l'egida di Terenzi Sport Eventi, costituisce una tre giorni di ciclismo letteralmente per tutti attorno alle Terme di Caracalla.

L'edizione numero 77 andrà in scena il 25, 26 e 27 aprile. Giovedì 25, festa della Liberazione, le "gare regine" della manifestazione: al mattino il Coati Liberazione Donne, che quest'anno beneficia dell'upgrade di categoria da 1.2 a 1.1, e al pomeriggio l'evento clou, la corsa Under 23 maschile. Negli ambienti antistanti la zona di Caracalla, nel frattempo, attivi anche i Giovanissimi: durante la prova femminile, Short track di mountain bike; durante l'U23, Gincana su asfalto.

In mezzo alla sessione mattutina e a quella pomeridiana, tra mezzogiorno e l'una, andrà inoltre in scena un'iniziativa che è ormai un fiore all'occhiello dell'organizzazione di Claudio Terenzi: la Bike 4 Fun, pedalata ecologica non agonistica che permetterà quest'anno di attraversare in bici lo stesso percorso degli agonisti, dalla prospettiva però del semplice appassionato che può godersi lo spettacolo di Mura Aureliane, Piramide Cestia, Circo Massimo e appunto Terme di Caracalla.

Può cambiare il tragitto ma non la solidarietà alla base della Bike 4 Fun, che come sempre sosterrà ANED Sport - Associazione Nazionale Emodializzati e Trapiantati e AIDO – Associazione Italiana Donatori Organi, coinvolgendo attivamente le scuole romane per portare oltre 500 giovani a pedalare insieme alle ragazze ed ai ragazzi dializzati e trapiantati e con le loro famiglie, sensibilizzando sull’importanza della donazione di organi. Vi aspettiamo numerosi!

Venerdì 26 l'azione avrà luogo nella seconda parte della giornata, sul quasi medesimo circuito (accorciato da 6 a 5 chilometri) con due novità. Dalle 15 la Urbis et Orbis Cup, gara Amatori di cui trovate nella home page di questo sito le informazioni utili. Poi, nella suggestiva serata romana, si correrà pure a piedi in collaborazione con Appia Run.

Sabato 27 si tornerà infine a competizioni "federali" con le categorie giovanili. Mattinata col Cavaliere Liberazione Juniores, pranzo col Liberazione Allievi, pomeriggio col Liberazione Esordienti anch'esso su circuito ridotto.

Il 77° Gran Premio Liberazione gode dei patrocini di: Regione Lazio, Roma Capitale, Sport e Salute, UCI, FCI, Coni Lazio.
Durante le intere tre giornate di eventi, sarà aperto gratuitamente il villaggio gara lungo il rettilineo del traguardo, nei pressi dell'impianto di atletica intitolato a Nando Martellini. Vi si potrà assistere alle corse e si potrà godere di un'impagabile atmosfera tra uno stand e l'altro, con tanto di attività collaterali che arricchiranno un'occasione già di per sé speciale. Tra esse, la fiera del fitness con esibizioni di varie discipline per una festa totale dello sport!